I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

 

 Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Socio-Sanitari
Viale Pacinotti 11 - 51100 Pistoia (PT)  - ptrc010007@istruzione.it - Pec: ptrc010007@pec.istruzione.it - Tel. 0573/25193  /25194 

Sabato 3 febbraio si è svolta presso l'Istituto Luigi Einaudi la cerimonia Le lingue e il mondo del lavoro, per dare rilievo all’impegno e all’interesse degli studenti per lo studio delle lingue .

In questa occasione sono stati consegnati 57 attestati agli studenti protagonisti del laboratorio sul plurilinguismo e 46 fra certificati, diplomi e Libretti Europass. Per il  Pet ( certificazione delle competenze in lingua inglese) – 11 studenti ; certificati DELE B1 (certificazione delle competenze in lingua spagnola) -15 studenti ; diplomi DELF B1( certificazione delle competenze in lingua francese) -8 studenti ;  Libretti Europass ( certificazione delle competenze professionali acquiste durante lo stage all'estero – almeno 3 settimane- documento della UE redatto in lingua italiana e nella lingua del Paese dove si è svolto lo stage, firmato sia dal tutor di stage estero che dal nostro Dirigente) - 4 studenti per la Francia per il Progetto del nostro Istituto « Stage Formativo Francia » e 10 studenti grazie all'Erasmus +  a Malta per l'approfondimento dell'inglese.

A  incoraggiare gli studenti a proseguire la strada intrapresa dello studio delle lingue sono intervenuti testimoni privilegiati dal mondo del lavoro. Per il settore sociosanitario Camilla Reggiannini - Cooperativa ARKE -   ha illustrato agli studenti il lavoro svolto dalla cooperativa e in particolare l'attuale esigenza di favorire l'integrazione dei migranti, i quali conoscono il francese o l'inglese a seconda del luogo di provenienza. Camilla ha spiegato loro che è importante padroneggiare queste lingue, per ricostruire la loro storia per presentare richiesta di asilo, ma anche per dialogare in una lingua capita e chiara, per entrare in relazione.Foto lingue2

Leonardo Innocenti della ditta Innocenti & Mangoni Piante, per il settore commerciale ha sottolineato l'importanza dello studio dell'inglese e del francese come lingue basi per sviluppare il commercio all'estero  e ha incoraggiato, chi se la sente, a studiare anche altre lingue come il russo, l'arabo e il turco perché entrare in relazione d'affari con il cliente richiede accordi condivisi e intesa. La lingua è, inoltre, conoscenza della cultura del popolo che la parla, predispone favorevolmente il cliente.

Maria Pilar Salvador Santis, esperta delle certificazioni DELE,  ha confermato quanto detto dagli interlocutori precedenti, aggiungendo per gli studenti di entrambi gli indirizzi il vantaggio di poter sostenere un turista con problemi di salute parlando la sua lingua, potendo fargli capire la diagnosi e ciò che il  medico sta predisponendo in modo chiaro, per permettergli di sentirsi meno solo e meno lontano da casa.

Isabella Bardini, con la sua esperienza di vita ha incoraggiato gli studenti a studiare il tedesco che le è servito per trovare lavoro sia in Italia in campo turistico e commerciale, sia in Inghilterra. La conoscenza delle lingue le ha permesso di viaggiare e lavorare ovunque si trovasse, pertanto ha consigliato ai ragazzi di continuare a studiare lingue straniere, soprattutto quelle più "difficili" che possono dare una marcia in più nella ricerca del lavoro. 

Il Dirigente scolastico, presente per tutta la cerimonia, ha espresso soddisfazione per il numero crescente di studenti che si impegnano nello studio delle lingue, diversi dei quali non madrelingua italiana e, consegnando i diplomi, si è complimentato con tutti gli studenti che favoriscono con lo studio delle lingue l’ arricchimento fra culture già presente  nel Mediterraneo, come ne è  testimonianza la lapide quadrilingue del  1149 scritta in giudeo arabo, in arabo, in latino e in greco conservata nel Museo della Zisa a Palermo.

Nei  laboratori per la valorizzazione del plurilinguismo, gli studenti di due classi seconde e una terza,  guidati da esperti,  hanno scoperto le famiglie delle lingue nel mondo  e  rafforzato l'interesse per la propria lingua. Le diverse attività hanno stimolato gli studenti a scoprire particolarità fonetiche e scritture di lingue diverse,  l'etimologia di parole italiane in uso ma provenienti da altre famiglie linguistiche, a testimonianza del  tessuto di relazioni costruttive che, per mezzo delle lingue avvicina  i popoli.

In questa cerimonia abbiamo visto rappresentati tutti gli studenti dell'istituto Einaudi, sia quelli dell’indirizzo Commerciale che quelli dell’indirizzo Sociosanitario, gli studenti del mattino come quelli del serale. La parola d'ordine del nostro Istituto è « Accoglienza », un'accoglienza che permette a molti studenti nel corso del loro percorso scolastico di dare il meglio di sè, di capire quali sono i propri interessi, i propri punti forti, così maturano maggiore autostima e voglia di fare.

Tutti questi progetti sono frutto di tanta passione e interesse da parte del Dirigente e dei docenti e di tanta fiducia e energia da parte degli studenti e delle famiglie : ci auguriamo di poter continuare e potenziare questo nostro modo di vivere la scuola.